E’ stato il mio primo concerto (dei Green Day), e il primo concerto non si scorda mai. Arrivo li’ e c’è ancora poca gente, allora mi metto più o meno in terza fila, poi man mano che si avvicina l’ora la gente arriva sempre più numerosa finchè il palaghiaccio non si riempie. Alle 21:00 entra il gruppo di supporto, il cantante si becca una felpa in faccia, poi per il resto tutto bene, d’ altra parte il meglio deve ancora arrivare. Alle 21:20 il palco è vuoto, non si aspettano che loro. D’improvviso 3 ragazzi da dietro le quinte cominciano a correre a vuoto sul palco: sono loro. Billie Joe indossa pantaloni neri, camicia rossa,cravatta nera e ha i capelli ossigenati. Ognuno di loro prende il suo strumento e iniziano a suonare (e noi iniziamo a pogare).

La scaletta è questa:
1.Nice Guys Finish Last
2.Castaway
3.Blood, Sex and Booze
4.Geek Stink Breath
5.Longview
6.Welcome To Paradise
7.Hitchin’ A Ride
8.Brain Stew
9.Jaded
10.2,000 Light Years Away
11.Basket Case
12.She
13.King For A Day
14.F.O.D.
15.Minority
16.Time Of Your Life (Good Riddance)
17.Warning
18.Platypus (I Hate You)
19.Waiting
20.When I Come Around
21.Macy’s Day Parade
31.JPG (39426 byte)

Le prime canzoni sono davvero potenti e martellanti, non che le altre siano lente. Dopo cinque o sei canzoni Billie Joe pronuncia un “grazie” dall’accento tipicamente inglese, a cui segue un “You are all my friends” e più tardi inizia a sparare acqua sul pubblico con un potentissimo liquidator. Mentre Billie suona “Time of your life”, Mike e Tré si prendono un attimo di pausa, poi ritornano a suonare. Il concerto si chiude con “Macy’s Day Parade”, che tra l’altro ha chiuso tutti i concerti del Warning tour. Insomma, che dire, è stata un esperienza indimenticabile.

Ecco alcune foto della serata: