Browse By

Tour estivo 1998

Non rimpiango di avere speso 5 dei miei stipendi, di aver perso il cappellino della Lookout rec. comprato in quel di Berkeley, di aver avuto l’influenza per 4 giorni, di aver pagato la multa per eccesso di velocità (75 marchi, cioè 75000 L), di aver mangiato per 31 giorni da Mc Donalds e di essere stata per 15 giorni sotto la pioggia (in Germania ed in Belgio) e 2 nella polvere, perchè tutto cio’ è ben valso per seguire la tourneè dei Green Day.
Tutti i concerti iniziavano con Brietzklig Bop dei Ramones (hey oh! let’s go!) e la scaletta è stata più o meno la stessa per tutte le date:
Nice Guys Finish Last, Hitchin’ A Ride, The Grouch, Geek Stink Breath, 2,000 Light Years Away, Don’t Leave Me, Redundant, Longview, Welcome To Paradise, Knowledge, Basket Case, She, Stuck With Me, Brain Stew, Jaded, Platypus (I Hate You), King For A Day, When I Come Around and Good Riddance (Time Of Your Life).

ZILLO FESTIVAL Hildesheim (Germania) 16 agosto 1998

Al Zillo lo show è stato fichissimo!!! Dovete sapere che questo festival è frequentato dai gotici, vestiti nei modi più strani, pieni di catene e di costumi settecenteschi, mezzi sadomaso ed amanti dell’Indastria music che detestano profondamente il mondo colorato del punkrock, così i GD hanno dovuto darsi moltissimo da fare per catturare l’attenzione del pubblico, che si era avvicinato al palco anche perchè subito dopo ci sarebbero stati i Rammstein, gruppo Death metal trash commercial, molto in voga da quelle parti… ma i GD ce l’hanno fatta! Billie Joe con una pazienza certosina ed una perseveranza unica, ha convinto tutti i presenti a seguirlo nella sua performance, facendo saltare, battere le mani, cantare, muoversi ed urlare (let me hear your fuuuuucking screeeeaaaaaaaaam!!!!) tutti i presenti al ritmo velocissimo della batteria di Tre Cool. Ho riso da morire guardando questa gente prima triste e poi felice di essere al concerto dei GD. Durante “King for a Day” BJ ha improvvisato uno streap tease divertentissimo rimanendo solo con gli slip di pelliccia leopardata ed alla fine Tre Cool ha dato fuoco alla batteria lasciando tutti senza fiato. Quindi è saltato sopra i tamburi distruggendo tutto il palco. Hanno lasciato il segno nella storia del Zillo festival.

EASY SHORRE Halle (Germania) 17 agosto 1998
Halle è nella ex Germania dell’est: il punk-rock occidentale è appena arrivato qui anche perchè poche persone parlano inglese. Il locale in cui si è svolto il concerto è una discoteca molto molto carina, piena di poster dei Green Day attaccati ovunque, che può contenere fino a 300 persone. Io, che sono abituata a vedere i GD in palasport da 15000 presenze, a 500 metri di disanza, sono rimasta davvero sorpresa: il palco era attaccato al pubblico, ed io che ero in prima fila, stavo a 0,5 metri, 50 centimetri, dalla chitarra di Billie Joe!!!!. Nel pomeriggio, mentre tutti i ragazzi aspettavano tranquillamente fuori dal locale l’apertura dei cancelli, Tre e Mike, sono usciti dai camerini per venire a salutarci, per fare autografi e foto insieme a noi ed agli altri fans. Come al solito sono stati gentilissimi e disponibilissimi, senza nessun atteggiamento da superstar della musica.
Come supporto per tutta la loro tourneè ci sono stati i TERRORGRUPPE, una band tedesca storica, molto molto buona. Pur non conoscendo alcuna delle loro canzoni e non parlando minimamante il tedesco, mi sono divertita tantissimo durante la loro performance…lo stesso è stato per i GD che hanno assistito da dietro le quinte tutto il tempo, facendo facce sorprese e di ammirazione. Come i Terrorgruppe sono usciti, Billie Joe è salito sul palco battendo le mani ed incitando il pubblico a richiamare per i bis il gruppo tedesco…..
I TERRORGRUPPE sono fenomenali, non dimenticatevi questo nome!!!
BJ durante il concerto dei GD era divertito e di ottimo umore…ha fatto tutta una serie di pazzie, come arrampicarsi sui pali della luce e buttarsi di sotto per fare del crowd surfing e lanciando acqua ovunque per rinfrescare tutti i presenti, sudati e accaldati dal movimento.…..A Knowledge ha chiamato uno del pubblico per suonare la parte della chitarra di questo mitico pezzo degli Op. Ivy…indovinate chi ha scelto? Lorenzo (uno dei due Pogopops) e a quel punto l’emozione è salita alle stelle…. Prima dell’ultima canzone, Tre si è buttato sulla batteria, trascinandola sul pavimento, così che quando si è rialzato aveva la testa sanguinante. Sebbene il sangue colasse abbondantemente dalla sua fronte, Tre ha continuato a saltare sul palco, sorprendendo tutti i fans presenti, che erano, io per prima, preoccupatissimi. E’ un vulcano che si è fatto uomo!
Quella sera per i GD è stato un vero successo, tutti i ragazzi sono usciti innamorati della band, cantando le loro canzonoi per le strade buie e vuote di Halle. Mi sembrava strano sentire risuonare le loro canzoni in giro. Io stessa ero totalmente fuori di me per avere assistito cosi’ pienanemte al concerto di una delle band che piu’ amo. La felicita’ era cosi’ grande che non sentivo il freddino pungente delle serate tedesche, così proprio quella notte mi sono ammalata.
Stiamo cercando la registrazione di questo concerto….saremmo disposti a pagarlo bene!!!

FORUM Nuremberg, 18 aug 1998
Un’altro locale piccolino, da circa 400 persone. Ero posizionata a 50 cm dal palco sempre a sinistra. Il gruppo di supporto erano sempre i grandi TERRORGRUPPE. La prima fila era strapiena di ragazzine che urlavano il nome di BJ, ed avevano il loro numero di telefono scritto sul braccio (Billie Joe era piuttosto infastidito da loro ed essendo un “bravo ragazzo” non se le è filate per niente).
Tre indossava un casco, tipo da boxer…non so se per la ferita del giorno prima, ma tutti si sono spaccati dal ridere quando è entrato così. Durante il concerto BJ ha messo il microfono un po’ ovunque, anche dentro le sue mutande, ma non si è sentito alcun suono uscire da lì, Tre ha distrutto nuovamente la batteria e Mike ha suonato il suo basso con la sua nota dose di rabbia e forza, in silenzio, sputando ovunque ….A Knowledge BJ ha scelto, credo per la prima volta durante i suoi concerti, una ragazza, Myria, che ha suonato davvero bene, tanto che il mitico Tre si è innamorato pazzamente di lei. Subito dopo il concerto è uscito dai camerini per cercarla, gridando il suo nome (mentre una serie di ragazzine gli facevano delle proposte oscene), ma lei era appena andata a casa (noi l’avevamo incontrata all’uscita e le avevamo fatto i complimenti; ci eravamo anche scambiati gli indirizzi, visto che avevamo registrato tutta la sua performance ed in seguito le abbiamo anche scritto di Tre….immaginate cosa ci ha risposto…). Tre è una pallina impazzita, una bomba a mano, esplode nei modi piu’ strani ed è divertentissimo. E’ il componente piu’ versatile ed estroso della band, è anche molto disponibile. Credo che talvolta si annoi un po’ vicino a due tipi tutto sommato molto tranquilli e posati (non ci credete?? sembrava strano anche a me) come BJ e Mike…. Ci ha regalato anche le sue bacchette (per i suoi amici italiani, ci ha detto)…le bacio ogni giorno.

NCO Karlsruhe Germany 8/19
Il locale era una specie di asilo, che poteva contenere fino a 400 persone. La mia posizione era sempre quella della prima fila a sinistra, di fronte a BJ. Siamo arrivati sul posto molto presto, verso le 5 del pomeriggio, durante il soundcheck dei GD…per 5 minuti ho assistito da sola allo spettacolo della band che suonava solo per me (Stuck with me e Nice guy finish last)…solo che la security mi ha vista e mi invitato ad uscire.
Durante il concerto i Terrorgruppe si sono uniti ai GD per cantare in jam session Brietzklig bop dei Ramones!!! non sapete che emozione!! la gente e’ impazzita, è stato il panico, tutti saltavano, pogavano e cantavano. Penso che sia stata un’occasione unica! A Knowledge BJ ha scelto un ragazzo, Andreas, che ha suonato oltre al pezzo degli Op. Ivy anche Stuck with me. E’ stato davvero grande, anche se quando gli è stato chiesto di saltare dal palco ha avuto paura ed è sceso normalmente (buuuuuuuuuhhhhh).
Nello stanzone si soffocava dal caldo perchè i tedeschi, per non fare uscire alcuna nota dalla sala, avevano chiuso tutte le finestre così che si moriva ed eravamo tutti sudati. BJ ci tirava bottiglie di acqua per dissetarci e tra un pezzo e l’altro, è sceso dal palco ed ha offerto una birra a Lorenzo (this is just for you!), baciandolo (che fortuna!!! a me non mi ha neppure rivolto uno sguardo…). Al solito nei momenti migliori io sto male e quel giorno ero all’apice del raffreddore che mi ero beccata ad Halle due sere prima (l’unica persona in tutta Europa ad avere l’influenza il 18 agosto a 30 gradi centigradi). Avevo qualche linea di febbre ed ero imbottita di antipirogeni che danno un effetto collaterale pesantissimo di sonno e stanchezza, così che, dopo lo show, quando ho avuto la possibilità di incontrare BJ, il mio mito, quello che volevo conoscere da 5 anni (grazie a Max, il roadie dei Terrorgruppe) ero completamente distrutta ed un senso di stanchezza e di assenza aveva pervaso il mio cervello. Mi sentivo cretina. Ero emozionatissima ed avrei avuto moltissime domande da fargli…ma mi sono uscite 2 o 3 parole scarse in inglese e pensavo di stare dentro a qualche sogno, quelli in cui ci si muove lentamente. Ci ha offerto anche una birra, con le sue manine (a quel punto ero davvero fuori dal mondo) ma conoscete la legge di Murphy???? Ho una bellissima foto di quell’incontro e la firma di BJ sugli anfibietti (che per la cronanca, portano anche l’autografo esteso di Greg Graffin). BJ è un ragazzo scontroso e gentile nello stesso tempo, dipende … Odia tutte le ragazzine che gli urlano dietro e che gli rovinano un po’ la reputazione di musicista.

BIZARRE FESTIVAL: Cologne Germany 21 aug 1998
Al Bizarre festival i GD hanno suonato dopo i Chumbawamba e prima di Iggy Pop. Il tempo faceva schifo a dire poco, pioveva in continuazione e faceva un freddo che corrisponde al peggior febbraio romano. Il nord Europa sarà ricchissimo di festivals ma ha un clima merdoso. I GD hanno suonato all’interno di un tendone in cui si sono ammassate 4000 persone. Una calca pazzesca, tutti umidini e bagnaticci.
Il concerto è iniziato con l’entrata dei tre sulle note di “Brietzklig Bop” dei Ramones, e con Tre che zompettava sul palco. Quindi hanno suonato “Nice guy finish last”….Il popolo punk era molto agitato e violento ed è stata dura sopravvivere. Ci siamo però divertiti tutti moltissimo anche se hanno suonato solo 50 min. Quando Tre ha distrutto la batteria, saltandoci sopra, nuovamente si e’ ferito sulla fronte, ed una quantità inspiegabile di sangue gli ha rigato il viso…le guardie e lo staff del Bizarre si sono allarmate, e subito, mantre Tre continuava a massacrare la sua batteria, i dottori e gli infermieri del posto si sono precipitati sul palco per portarlo fuori. Dopo che BJ aveva terminato di cantare Good Riddance(Time of your life) Tre è rispuntato fuori sul palco con la testa completamente fasciata, tipo mummia, provocando l’ilarità generale: e’ diventato un eroe.

PUKKELPOP FESTIVAL Leopoldsburg Belgium 30 aug 1998
Hanno suonato dopo i Rancid e prima dei Beastie Boys sul palco principale, davanti a 5000 persone. BJ e Tre ci hanno riconosciuto. Lo show è iniziato con la familiarissima, ormai per me, esclamazione di BJ “I say WOW!!” ed è stato l’ultimo concerto del tour di quest’anno. E’ durato 60 min. Mike ha scattato numerose foto al pubblico e poi ha suonato sempre accanto a Tre. BJ ha interpretato la sua versione persolale di un pezzo degli Slayer e di Beautiful People dei Marylin Manson indossando una maschera da diavolo. Per tutto il tempo la gente ha cantato insieme a loro, e devo dire che i GD erano davvero emozionati e contenti. Io un po’ meno visto che era l’ultima volta…

Conclusioni
Anche se la scaletta dei concerti dei Green Day manca un po’ di fantasia, pur avendo 3000 pezzi da proporre (tutti belli poi per chi li conosce bene), la band riesce ogni volta a creare quell’atmosfera unica e speciale che rende ogni show diverso dall’altro.
Billie Joe è una tigre sul palco, è geniale e molto più intellignte di quanto la gente creda e di quanto lui voglia far credere. Ha moltissimo talento e sono sicura che lui lo sappia e ogni volta cerca di dare il meglio di se sul palco. Tre Cool è uno tra i pochi batteristi esuberanti sia da un punto di vista artistico che personale. Contribuisce allo show (perchè più di un concerto quello dei Green Day è un grande spettacolo) con il suo modo di suonare unico, ricco di energia e di melodia. Uno dei pochi nell’ambito punk-rock che ci riesca. Sa come dare la carica con lo strumento e con le svariate espressioni della sua (bella ) faccia ….il suono della sue percussioni non è mai lo stesso perchè lui è capace di modularlo e di modificarlo come pochi sanno fare. Generalmente la musica punk-rock ha una batteria molto violenta e ritmata, il cui suono rimane abbastanza netto e di base, mentre quello di Tre è melodico e arricchisce molto la musica del gruppo. Tre sa ottenere diversi effetti. E’ anche lui molto intelligente nel modo di suonare e di porsi sul palco: i batteristi hanno sempre un ruolo di secondo piano, rimanendo coperti dal resto della band e nell’anonimato, invece lui è al centro dell’attenzione esattamente come Mike e BJ, col suo personalissimo modo di essere.
Mike perfettamente completa la band dando alla musica quel tocco di pesantezza necessaria ai pezzi altrimenti troppo pop. Senza il basso pensato da Mike, la musica dei GD non sarebbe allo stesso livello. Il suo sound firma ogni grande canzone del gruppo.
Sono certa che i Green Day si meritino la fama che hanno conquistato negli ultimi anni, solo che ritengo che dovrebbero essere più spontanei dal vivo, visto che i loro fans li amano per quello che scrivono e che compongono e non perche’ sono un prodotto commerciale ben testato. Spero che acquistino prestissimo quella maturità e quella sicurezza artistica che rende un gruppo indipendente da qualsiasi schema e limitazione.

 

Lascia un commento