“TUTTI AD AVENCHES”

AVENCHES 16 AGOSTO 2001 by Michele
“Tutti ad Avénches, ragazzi tutti ad Avénches” questo é stato il nostro grido di battaglia durante i 2 giorni passati nella “Svizzera francese”. Malgrado il concerto dei Green day fosse il 16 agosto abbiamo deciso di partire gia’ il 15 cosi’ da prendercela comoda. Cosi’ dopo aver passato una notte “alcolica” a Friborgo la mattina seguente ci siamo diretti ad Avénches, un paesino perso nelle campagne tra mucche e tipica tranquillita’ svizzera.. Ci siamo chiesti cosa avrebbero pensato i “mitici 3” al loro arrivo qui, qualcosa del tipo: “ma dove siamo finiti???”

Abbiamo girato per qualche minuto nel centro di Avénches dove, gia’ la mattina presto, iniziavano a vedersi i primi fans. Abbiamo visto il “villaggio” di roulotte che era il dietro le quinte del festival dove i gruppi aspettavano il loro turno per suonare, abbiamo tentato di entrare ma é stato impossibile, un “gorilla” di dimensioni notevoli ce lo ha impedito…

Verso le 13 siamo entrati nell’ “arena romana” dove ci sarebbe stato il concerto,abbiamo dato un occhiata, imboscato la macchina fotografica in una siepe e poi siamo stati sbattuti fuori perché i cancelli aprivano solo alle 16…

Cosi’ alle 16 ci siamo messi in fila e proprio davanti a noi un ragazzo fumato e bevuto ha pensato bene di vomitare fuori il suo pranzo… direi che erano spaghetti al pomodoro…

Una volta entrati abbiamo ripreso la macchina fotografica e abbiamo aspettato le 22.30, ora dell’ inizio del concerto dei green day, ascoltando gli altri gruppi che suonavano al “Rock Oz festival 2001”.

L’arena é piccola e non era pienissima, almeno fino alle 22 abbiamo dunque potuto spostarci liberamente e prendere un bel posto nelle prime file.

Ecco che si spengono le luci, il solito momento di impazienza e tensione prima di ogni concerto ed ecco che esce Billie joe seguito da Mike e Tré Cool.

Iniziano subito con “Welcome to paradise” un loro classico, un immenso pogo ci sbatte di qua’ e di la’ e perdo subito il contatto con gli altri 3 miei amici, pazienza, sara’ una splendida serata lo stesso.

I green day non fanno un concerto normale, direi piu’ che altro che il loro é uno show nel quale il pubblico ne é parte diretta, i “say oohhhhh” si suggeggono ed é difficile che iniziano una canzone e la finiscono senza fermarsi per fare qualche cazzata.. Questo é quello che li rende speciali e a quelli che dicono che sono commerciali, non c’é risposta migliore che invitarli a un concerto dei green day!!!

Durante i 55 minuti dello spettacolo, Billie joe ha spruzzato il pubblico con un fucile ad acqua, ha fatto salire un ragazzo del pubblico e gli ha fatto suonare la sua chitarra, ha messo maschere e ha entusiasmato.

Alla fine , dopo aver cantato “When I come around” hanno distrutto e bruciato gli strumenti, lo fanno spesso, ma questa volta hanno forse esagerato perché bruciava tutto…

Per finire, mentre la batteria bruciava alla grande, Billie Joe ha intonato “Time of your life”, una stupenda ballata acustica.

Che dire di piu, una giornata splendida, un concerto stupendo e la convinzione che i green day resteranno per sempre il miglior gruppo del mondo!!!!!!

Ecco la tracklist:

1. Welcome to Paradise
2. Hitchin’ A Ride
3. Metal jam
4. Brain Stew
5. Jaded
6. Longview
7. Knowledge
8. Basket Case
9. King For A Day
10. Waiting
11. Minority
12. When I Come Around
13. Good Riddance (Time of Your Life)