I Green Day a Firenze (2-12-2000) by Raky

Dunque, no, non si iniziano le frasi con “dunque”.
Allora inizio a botto, ecco il resoconto del concerto dei Green Day il 2 dicembre al Palasport di Firenze.
Tralascio le cazzate sparate in macchina con le tipe con cui sono andata, tralascio la fila sconsiderata all’ingresso, tralascio di aver mandato a cagare un poliziotto, tralascio i commenti sui pacchi di fumo e pasticconi vari circolanti in platea, tralascio pure di parlare del gruppo di apertura, che pur non essendo male non mi ha gran chè esaltato, però dal pogo che è venuto su mi sono ritrovata dieci metri a lato.
Alle nove circa finalmente sono saliti sul palco i Green Day, delirio totale.
Si è alzato il vero kasino, non c’è bisogno di descriverlo xchè le botte le puoi solo sentire e restituire, ma non raccontare.
Invece sottolineo che loro sono stati veramente bravi, hanno suonato x un’ora e mezza e fatto 23 pezzi, senza contare gli assoli corredati regolarmente dai cori aizzati da Billie Joe.
Non posso mettere la scaletta xchè non ricordo esattamente l’ordine, solo che hanno aperto con NICE GUYS FINISH LAST, seguita da CASTAWAY; e hanno chiuso con MACY’S DAY PARADE.
Cmq metto gli altri pezzi in ordine sparso (a parte due che presumo fossero da Insomniac, che io non ho): HITCHIN’A RIDE, PLATYPUS (I HATE YOU), KING FOR A DAY, GOOD RIDDANCE(TIME OF YOUR LIFE), BURNOUT, LONVIEW, WELCOME TO PARADISE, SHE, BASKET CASE, WHEN I COME AROUND, F.O.D.,GEEK STINK BREATH, 2000 LIGHT YEARS AWAY, WARNING, BLOOD SEX & BOOZE, WAITING, MINORITY, BRAIN STEW.
Per tutta la durata del concerto Billie Joe si è messo in testa un sacco di robe, ci ha fatto diverse docce con la sua bottiglia e gli è pure volato un plettro sotto al palco, che adesso grazie ad un’enorme botta di culo è IL MIO!
Non so se sono stata abbastanza oggettiva, ma se ho dato troppo sfogo alle emozioni perdonatemi, non capita tutti i giorni un concerto così!!!